Che cos’è Heroico

Negli ultimi anni ho passato molto più tempo a lavorare in spazi di co-working, bar e librerie che in un classico ufficio. Di conseguenza sono venuto a contatto con migliaia di persone e ho ascoltato centinaia di conversazioni. Ho capito che il 99% delle persone parla degli stessi 3 o 4 argomenti: lavoro (“non mi piace, vorrei cambiarlo, ho un progetto in mente”, etc..); salute (“vorrei perdere peso, vorrei correre di più”); amore (un grande classico).

Essendo appassionato di web e tecnologia ho iniziato a domandarmi come potessi usarla a mio vantaggio: come posso essere più produttivo e smettere di guardare Facebook o Gmail 20 volte al giorno? come posso vendere le mie competenze facendomi trovare on-line? E, dato che sono diventato papà di due bambine, esiste un modo per lavorare più in fretta e passare con loro più tempo possibile?

Insomma, come posso usare il web per risolvere i problemi che tutti hanno?

La tecnologia sta cambiando ogni cosa incluso il modo in cui troviamo lavoro o creiamo un lavoro per noi stessi, vendiamo i nostri prodotti, gestiamo la nostra produttività (e quindi passiamo più tempo con le persone che contano), creiamo un network di contatti con cui lavorare.

Heroico serve anzittutto a me per “fissare” da qualche parte ciò che imparo, ma ancora di più spero che Heroico serva a chi mi legge per migliorare il proprio lavoro o la propria attività anche solo del 1%

Il mio obiettivo è crea contenuti che aiutino le persone a sfruttare la tecnologia per diventare una versione migliore di stesse.

Parlo a freelance, professionisti del web, futuri imprenditori digitali e chiunque voglia avviare o migliorare la propria attività. Scrivo spesso di marketing on-line, business model, produttività.
Facendo tesoro delle mie esperienze voglio condividere attraverso Heroico ciò che su questi argomenti ho imparato negli ultimi anni e che continuo a imparare ogni giorno.

Chi sono
Mi chiamo Nicolò Borghi e sono laureato in Economia.

Nel 2009 sono stato uno dei soci fondatori di The Hub Milano, il primo capitolo italiano di The Hub, il network internazionale di spazi e persone che promuovono e sostengono l’innovazione e l’imprenditoria sociale. Nei primi due anni ho contribuito a creare una community di oltre 350 innovatori con i background più differenti ma con l’obiettivo comune di creare servizi e prodotti con un positivo impatto sociale. Leggi l’articolo di Repubblica scritto da Riccardo Luna.

Nel 2010 ho aperto Creonomy, la società che ha dato vita a Board, una web-app utilizzata da migliaia di designer e creativi in tutto il mondo che permette di salvare, organizzare e condividere immagini di ispirazione e materiali di marketing utili a chi lavora nella comunicazione. Leggi la review apparsa su Web AppStorm.
Sono stato l’organizzatore del capitolo italiano di Creative Mornings, una serie di conferenze mensili dedicate alle comunità creative, durante le quali abbiamo avuto l’occasione di ospitare professionisti provenienti da Frog DesignOgilvyLago e molti altri.
Sono stato speaker a Digital Economy Forum e a TEDx Trieste, insieme a Riccardo Illy.
Mi puoi seguire anche su Twitter.